Rassegna stampa

  • - L'Ape Musicale

Torino, concerto Pretto - Hanslip, 11/09/2018

In ciascuna delle quattro opere affrontate, il gesto coreografico di Giampaolo Pretto, vero étoile del podio, veicola un’intenzione espressiva mutevole e variegata: dall’esuberanza di Mozart all’imponenza di Schubert, passando per le commosse pagine di Duparc, la suggestione visiva corrobora il fascino sonoro in un’esperienza concertistica di grande valore. È sempre bello osservare un artista danzare sotto le stelle del firmamento musicale.

Antonino Trotta
 

  • - La Stampa

Concerto OFT MITO 2018

Con la brillantezza stellare di Mozart ancora nelle orecchie, al pubblico di MiTo, Pretto & C hanno offerto, nella seconda parte della serata, un brevissimo ma suggestivo poema sinfonico del francese Henri Dupare, dedicato alle stelle. Finale stellare con l’Incompiuta di Schubert - il nome del compositore austriaco è stato attribuito dal 1961 ad un asteroide della fascia principale - di cui Pretto ha saputo dare una lettura molto suggestiva, ben assecondato da una Oft apparsa in particolare vena. La vera «etoile» della serata.

Guido Novaria
 

  • - Opera click

Al Teatro Dal Verme l'Orchestra Filarmonica di Torino diretta da Giampaolo Pretto

Giampaolo Pretto dirige dal podio senza bacchetta con ampi e studiati movimenti quasi fosse un ballerino costretto a danzare in un quadrato di un metro e mezzo per lato: la musica che ne scaturisce è lirismo allo stato puro, emozione intensa e penetrante nel più profondo dell’anima. Il finale dedicato alla Nona sinfonia di Dvoƙák mostra un altro lato dell’Orchestra torinese, quello più maestoso e fiammante, dalla grande cura nei dettagli e nel bilanciamento delle masse sonore. Una splendida esecuzione, per una splendida serata di MiTo, accolta con favore dal pubblico che per quattro volte richiama a suon di applausi il direttore sul palco.

Emiliano Michelon
 


Made by UbyWeb&Multimedia with uwAdmin4. All rights Reserved.